Novembre  2017
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      

Portale eLearning

Finanziamento tasso "0"

tasso zero 205x100

30% x TUTTI ShopOnLine

shop on line 205x100

Norme e Leggi

archivio-norme-leggi

Tirocini Formativi

immagine tirocini formativi 1 450x300GENESIS CONSULTING è autorizzata alla promozione e gestione di tirocini formativi individuali finalizzati all'orientamento ed all'inserimento nel mercato del lavoro (Regolamento Regionale n.3 del 10 marzo 2014).

 

 


 

L.R. 5 agosto 2013, n. 23

Norme in materia di percorsi formativi diretti all’orientamento e all’inserimento nel mercato del lavoro

 

Reg. Reg 10 marzo 2014, n. 3

Disposizioni concernenti l’attivazione di tirocini diretti all’orientamento e all’inserimento nel mercato del lavoro

 

D.D. Serv. F.P. 9 aprile 2014, n. 291

Regolamento Regionale n. 3 del 10 marzo 2014 - “Disposizioni concernenti l’attivazione di tirocini diretti all’orientamento e all’inserimento nel mercato del lavoro”.
Approvazione Modello di Convenzione e Progetto Formativo Individuale per l’attivazione dei tirocini

 


 

 

 

I tirocini formativi di orientamento, nonchè quelli di inserimento e reinserimento lavorativo, sono rivolti a soggetti che abbiano compiuto il sedicesimo anno ed assolto all'obbligo scolastico e che, salvo si tratti di lavoratori in cassa integrazione, si trovino in condizione di inoccupazione o disoccupazione ai sensi della normativa vigente.

 

Per  i tirocini estivi l'età minima è fissata a quindici anni.

 

 

Possono ospitare tirocini:

-          tutti i datori di lavoro pubblici e privati

-          i liberi professionisti

-          i piccoli imprenditori anche senza dipendenti

 

 

Durata dei tirocini finalizzati ad agevolare le scelte professionali attraverso la conoscenza diretta del mondo del lavoro e a favorire l’inserimento o il reinserimento nel mercato del lavoro.

 

 

 

 

Sono esclusi dal computo dei limiti numerici i tirocinanti che versino in una condizione di disabilità (comma 1 art.1 Legge n°68/1999), quelli che si trovino in una condizione di svantaggio (Legge n°381/1991), nonché gli immigrati, i richiedenti asilo e i titolari di protezione internazionale.

 

Il Soggetto Ospitante non può attivare più tirocini con il medesimo soggetto, anche se relativi a profili professionali diversi e anche se svolti presso unità produttive diverse.

 

 

I Soggetti Ospitanti devono

  • essere in regola con le norme in materia di tutela della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro ai sensi del DLgs n°81/2008
  • essere in regola con la normativa a tutela del diritto al lavoro dei disabili di cui alla Legge n°68/1999
  • non avere effettuato licenziamenti nei dodici mesi che precedono l’attivazione del tirocinio, salvo che per giusta causa o giustificato motivo soggettivo, o attivato procedure di cassa integrazione, anche in deroga, per lavoratori con mansioni equivalenti a quelle cui si riferisce il progetto formativo
  • non essere in liquidazione volontaria o sottoposti a procedure concorsuali di cui al decreto legislativo 17 gennaio 2003, n.6 (Riforma organica della disciplina delle società di capitali e società cooperative, in attuazione della legge 3 ottobre 2001, n. 366)
  • provvedere agli adempimenti degli obblighi di legge, prima dell’avvio del tirocinio, in materia di comunicazioni obbligatorie, assicurazione contro gli infortuni e le malattie professionali e assicurazione per la responsabilità civile verso terzi
  • provvedere (direttamente o tramite il proprio Consulente del Lavoro) all'inserimento del progetto formativo all’interno del sistema SINTESI o altro sistema informativo adottato dalla Regione. La comunicazione obbligatoria è, altresì, dovuta nei casi di proroga del tirocinio o interruzione anticipata dello stesso
  • provvedere alla informazione e formazione del tirocinante relativa agli obblighi previsti in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro ai sensi del DLgs n°81/2008 nonché dei regolamenti aziendali laddove esistenti
  • assicurare il tirocinante presso l'INAIL contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali
  • assicurare il tirocinante presso idonea compagnia assicurativa per la responsabilità civile contro terzi (RCT), anche per le eventuali attività svolte al di fuori dell'azienda.

 

Il soggetto ospitante eroga in favore del tirocinante, che abbia partecipato ad almeno il settanta per cento del monte ore mensile previsto dal progetto formativo, una indennità stabilita nella misura forfettaria minima di euro 450,00 mensili, al lordo delle ritenute di legge (Art.14, comma 1, Regolamento Regionale n.3 del 10 marzo 2014).

 

 

La Genesis Consulting provvede alla attivazione del tirocinio formativo mediante

  • La predisposizione di apposita convenzione sottoscritta per accettazione dal legale rappresentante del soggetto ospitante.
    La convenzione definisce gli obblighi dei soggetti sottoscrittori. Può essere riferita a più tirocini da attivare, ha una validità di un anno e conserva i suoi effetti per la durata dei tirocini che sono stati avviati in riferimento alla stessa, anche in caso di proroga.
  • La predisposizione di un progetto formativo individuale, da allegare alla convenzione.
    Il progetto dovrà essere sottoscritto dal soggetto promotore, dal soggetto ospitante, dal tirocinante e dai tutores designati per le attività didattico organizzative e di affiancamento.
  • La trasmissione della convenzione e del progetto formativo alle R.S.A/R.S.U. o, in mancanza, alle strutture sindacali territoriali di categoria, nonché alla Direzione Territoriale del Lavoro competente per territorio
  • Il rilascio della attestazione delle competenze acquisite, eventualmente con riferimento al Repertorio Regionale delle Figure Professionali (DGR n.1277/2013) oppure alla Nomenclatura di cui alla Classificazione delle Unità Professionali ISTAT/ISFOL
  • La registrazione - mediante raccordo con i Centri per l'Impiego e previa verifica della frequenza di almeno il 70% - del tirocinio sul Libretto Formativo del Cittadino (DD Puglia n.854/2013)

 

 

Modello di Convenzione

Modello di Progetto Formativo Individuale

 

 

 

2013 © Genesis Consulting - P.IVA 06092830725